EPT Montecarlo: quanta sfortuna per Lanini, Antonius e Schemion al final table

0
748

Nel main event dell’EPT Montecarlo, Davor Lanini molla la presa al 14° posto e con tanta sfortuna. Antonius cerca il bis a distanza di 13 anni e Schemion è chiamato alla rimonta.

L’EPT Montecarlo ci consegna gli otto giocatori che proveranno nell’odierno final table a mettere le mani sull’ambita picca. Non ci saranno azzurri nella corsa al titolo, visto che Davor Lanini ha abbandonato la corsa al 14° posto con tantissimi rimpianti. Un super field si avvia all’ultimo giorno di gara con i vari Antonius, Peters e Schemion a rendere ancor più appassionante la volata finale.

Davvero tanta sfortuna per Davor Lanini nello spot che poteva essere il trampolino di lancio verso l’ultimo atto del main event all’EPT Montecarlo. L’azzurro infatti si trova in allin con A-A sul board J-8-J-4  e dall’altra parte chiama Schemion con J-10. Il trips del tedesco tiene e per Davor c’è l’amara eliminazione al 14° posto per 35.500 euro.

Day 5 davvero insolito all’EPT Montecarlo. In 16 hanno ripreso posto ai tavoli e l’obiettivo iniziale è quello di fermarsi a sei left. Una partenza folgorante riduce subito la truppa a 10 unità e dunque tutto lascia presagire una giornata assai breve. Ebbene, dalle 16.00 si arriverà a notte inoltrata e con ancora 8 left. In pratica ci sono state solo due eliminazioni nelle successive 10 ore di gioco.

Fra i primi ad alzarsi, oltre a Lanini, troviamo Andre Akkari (15°), Adrian Mateos (13°), Stefan Huber (12°) e Davidi Kitai (11°). Come detto, una volta rimasti in 10 la situazione si arena. Il decimo classificato è Josip Simunic, mentre l’ultimo eliminato del day 5 è Sadri Saleh.

Al comando del tavolo finale troviamo Nicolas Dumont con 5.255.000 chips. Il francese mette un netto vantaggio fra se e il resto della truppa considerando che al secondo posto c’è Tomas Jozonis a quota 3.800.000. Subito fuori dal podio virtuale, ecco Patrik Antonius (2.975.000). Lo scandinavo cerca la seconda picca nel main a distanza di 13 anni dal primo acuto. Non molto lontano prova a tenersi in scia David Peters con 2.400.000. Infine, dopo essere stato a lungo al vertice del count, Ole Schemion scatterà dall’ultima casella del count con 1.160.000: quando i blinds saranno 50.000-100.000. Chi vince intasca 712.000€.

Ecco il count ufficiale e il payout:

Nicolas Dumont France 5.255.000
Tomas Jozonis Lithuania PokerStars qualifier 3.800.000
Honglin Jiang New Zealand 2.985.000
Patrik Antonius Finland 2.975.000
Javier Fernandez Spain PokerStars qualifier 2.755.000
David Peters USA PokerStars player 2.400.000
Krisztian Gyorgyi Hungary PokerStars qualifier 1.940.000
Ole Schemion Germany PokerStars player 1.160.000

1 €712.000
2 €434.000
3 €308.000
4 €232.000
5 €184.000
6 €139.050
7 €99.900
8 €68.300