Come leggere una partita? Analisi guidata di un match di campionato

0
844

“I numeri parlano da soli”.
Balle! Quante volte avrete sentito una frase simile, pronunciata dal politico di turno che vuol dare l’impressione di conoscere più di quanto realmente sappia dell’argomento in questione. Nel mondo delle scommesse i numeri non parlano mai da soli: devono essere interpretati a ragion veduta, dal momento che ci si addentra nel mondo della statistica e della probabilità.

Lo “strumento” statistico è utile e indispensabile per raccontare una storia credibile su ogni evento sportivo: l’obiettivo è quello di ridurre il più possibile il grado di incertezza. L’interpretazione della statistica si occupa quindi di ponderarecorreggere e in certi casi persino ignorare i dati statistici, in modo da ridurre il più possibile le opzioni disponibili su cui puntare.

Vediamo attraverso un esempio un possibile modo per poter ’leggere’ una partita di calcio e costruire una storia partendo dalle statistiche. Nel nostro esempio utilizzeremo Napoli-Genoa del 20 marzo.  Queste le quote (medie): 

QUOTA
1X2 1 = 1.25 X = 6 2 = 11
Under/Over 2.5 2.35/1.55
1 Handicap (- 1)               1.8
Primo Tempo/Finale 1/1 = 1.75 X/1 = 4
Goal Si/No 1.95/1.75

Il Napoli affronta la sfida come grande favorita: in casa è imbattuto, avendo ottenuto 11 vittorie e 3 pareggi; ha messo a segno 31 reti incassandone appena 10 (2,21 – 0,7 la media partita gol fatti/gol subiti). 
Le partite casalinghe del Napoli sono terminate in rapporto 5:9 rispetto a Under/Over 2,5, mantenendo inoltre la porta inviolata in 5 occasioni su 14 (36% clean sheets).

I partenopei hanno vinto 6 incontri con un solo gol di scarto, tre vittorie con due gol di vantaggio e due partite con 3 o più reti di differenza. Ben 8 delle 11 vittorie (72,7%) hanno visto il Napoli in vantaggio già al termine del primo tempo, le restanti 3 giungono dopo un pareggio a reti inviolate nella prima frazione (27,3%).

Il Genoa non sembra avere le carte in regola per sovvertire il pronostico: il ruolino di marcia lontano dalle mura amiche è pessimo, il penultimo per rendimento nella serie A: in 14 partite giocate sono arrivate 9 sconfitte, 4 pareggi e una sola vittoria. I rossoblu hanno messo a segno appena 10 reti subendone 20. Il rapporto Under/Over 2,5 è 11:3, ha ottenuto un solo clean sheet nella vittoria esterna con l’Atalanta (7%). Nelle 9 sconfitte, sei sono arrivate per un gol di scarto e 3 per 2 reti di differenza. In 4 delle 9 sconfitte la squadra di Gasperini ha tenuto il pari nel primo tempo; nelle altre 5 si è trovata in svantaggio già nei primi 45 minuti.

Come ’leggiamo’ la partita?

Se la squadra di casa non dovesse vincere questa partita, avrebbe senza dubbi buttato dei punti. Non è impossibile che il Genoa possa tenere il pari nel primo tempo, ma è senza dubbio più probabile che subisca un gol già nei primi 45’. Sopratutto in questo caso, ci sono buone probabilità che siano segnati 3 o più gol. Il gol del Napoli appare certo, il gol del Genoa appare possibile. Vediamo le quote: nel mercato 1X2 il segno 1 è insignificante, il pareggio ha grande valore ma ha scarse possibilità di riuscita.

Il mercato Under/Over 2,5 e sbilanciato sull’over a 1,55, sicuramente consigliabile. Appena giocabile la quota gol a 1,95, una scommessa comunque interessante. Si estrae molto poco dalla vittoria ad handicap mentre appare molto interessante il parziale primo tempo / finale (pari primo tempo/ vittoria Napoli a 4,00), anche se è tendenzialmente contrario alle previsioni di gol e over.

Questa è una narrazione (doppia) credibile dell’evento sportivo in questione: potrebbe essere interessante puntare nel mercato combo 1+2,5 oppure 1+ gol, oppure 1+ marcatore se riteniamo fin troppo valide le statistiche che indicano come probabile la vittoria del Napoli con tanti gol; altrimenti potremmo puntare controcorrente e valutare che il primo tempo si chiuderà sullo 0-0 prima della inevitabile vittoria azzurra. Come dicevamo all’inizio, i numeri, le statistiche non parlano da sole, spesso è necessario fare una scelta su possibilità convenienti nella stessa misura.

Come sappiamo bene a giochi fatti, sarà a sorpresa il Genoa a vincere il primo tempo, subendo poi tre reti nella ripresa. Quel che conta è che leggendo alcune statistiche (molto poche in questo esempio, ma la lettura rischia di diventare pesante già così!) possiamo essere in grado di eliminare alcuni mercati, alcuni risultati che non collimano con la nostra storia e che in secondo luogo non risultano convenienti. Prima di specializzarci in un determinato mercato, dobbiamo capire quali statistiche saranno necessarie per poter creare delle letture credibili e determinare il valore effettivo di una quota. Buon lavoro!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.