Xavier Zuczkowski: “IPO Malta una vera consacrazione”

0
259
xavier zuczkowski

Xavier Zuczkowski è senza dubbio l’uomo copertina della recente edizione del Festival Italiano. Dalle sue parole emerge tutta la felicità per aver portato a casa IPO Malta 2024: “Provo grande gioia e soddisfazione, per ora questo risultato è la consacrazione di un lavoro che svolgo praticamente tutti i giorni da 3 anni. Ho dedicato tutto me stesso a questo gioco e a questo lavoro”.

Xavier Zuczkowski racconta il suo IPO Malta 2024

Xavier ha raccontato anche il momento in cui si è assistito alla svolta del torneo, che lo ha visto portare a casa 110.000€: “C’è stato un momento più che altro negativo durante il Final Table. Ho perso un colpo con Q-8 al 70% quando eravamo 3 left. Se lo avessi vinto sarei andato in heads up pari stack, quel colpo mi ha dato lo stimolo per restare sul pezzo. Sono stato fortunato nella sfortuna, sono rimasto concentrato nonostante non avessi tanti BB dietro e ho continuato a giocarmela”.

E poi c’è il Final Table, in cui Xavier Zuczkowski ha confezionato un piccolo capolavoro. Qui il player marchigiano ha avuto la meglio su Alexis Enzo Lucarini, dominatore fino a quel momento: “Il Final Table sinceramente non mi spaventava. Giocare contro gente più esperta del live non è semplice ma ero sicuro dei miei mezzi. Lucarini è stato sicuramente l’osso più duro, non aveva paura di metterle in mezzo e lo ha dimostrato”.

La ascesa di Xavier

Nelle dichiarazioni rilasciate dopo la vittoria di IPO Malta, Xavier Zuczkowski ci ha raccontato come sta vivendo la sua carriera in questi anni. Tra live e online, le cose stanno migliorando: “Mi sono trasferito da poco a Malta per giocare sul dot com e fortunatamente sono partito alla grande. Qualche giorno prima di IPO ho vinto un evento da 530 su PokerStars, il field del dot com è decisamente più duro rispetto a quello del punto it. È un grande stimolo e una fonte di insegnamento continuo. Sono sempre stato un autodidatta in cerca continua di spunti nuovi e riflessioni su questo gioco che è infinitamente pieno di sfaccettature”.

E poi ci sono i progetti per i prossimi mesi. Nulla di dettagliato al momento, ma qualche idea c’è: “Di programmi sinceramente non ne ho ancora fatti. Sicuramente giocherò i prossimi EPT, saranno il focus principale. Ci sono tappe stupende che sicuramente hanno una marcia in più, ma vedremo se ci sarà spazio per giocare anche altro”.