EPT Praga – Tkatschew vince l’Eureka Main Event, rimpianto Venneri

0
535
alexander tkatschew ept praga

Fonte Immagine EPT Praga: PokerStars LIVE su X (ex Twitter)

Alexander Tkatschew vince il Main Event dell’Eureka Poker Tour, ma non mancano i rimpianti per i nostri colori.

Il primo evento di un certo spessore, tra quelli in programma all’EPT di Praga, è stato assegnato. E a vincerlo è stato un giocatore di livello quale Alexander Tkatschew. Il player austriaco ha messo in riga un field particolarmente ricco per riuscire a mettere le mani sulla picca. Una picca per la quale anche noi italiani avevamo iniziato a sviluppare una certa brama, anche se alla fine ha preso un’altra strada.

C’era infatti un italiano schierato allo start del Final Table. Antonino Venneri, reg di una certa esperienza, non è però riuscito a farsi strada in un evento in cui ha comunque fatto bene. La picca dunque vola verso l’Austria, ma i nostri colori verranno ancora ben rappresentati nel corso della giornata di oggi.

EPT Praga, rimpianto Venneri

Il Main Event dell’Eureka Poker Tour ha visto la presenza di ben 4.403 giocatori. Ad avere la meglio, come abbiamo già scritto, è stato Tkatschew, che si è messo in tasca oltre mezzo milione di euro oltre a mettere la picca in valigia. In heads up l’ultimo a cadere è stato il polacco Remigiusz Wyrzykiewicz. Nona posizione e 45.400 euro vinti dal nostro Venneri.

Andiamo a vedere il payout per le nove posizioni del Final Table dell’Eureka Main Event dell’EPT Praga.

  1. Alexander Tkatschew Austria €511.710
  2. Remigiusz Wyrzykiewicz Poland €306.790
  3. Catalin Moraru Romania €219.120
  4. Miroslav Forman Czech Republic €168.570
  5. Eduardo Lopes Pereira Portugal €129.680
  6. Ercan Atmaca Netherlands €99.750
  7. Viktor Jensen Sweden €76.720
  8. Radek Jantos Czech Republic €59.010
  9. Antonino Venneri Italy €45.400

Camosci ci prova nel Mystery

Ma come abbiamo già scritto, la chance di conquistare una picca è ancora possibile. Il tutto grazie al buon Enrico Camosci, il quale si è qualificato per il Final Table del torneo Mystery Bounty da 10.200 euro di buy-in. L’azzurro ripartirà con il quarto stack in gioco e con 710.000 chips nello specifico. Al comando troviamo l’ucraino Oleg Vasylchenko davanti allo spagnolo Elias Adrian Gutierrez Hernandez.

Tra i giocatori ancora in corsa spiccano senza dubbio il francese Antoine Labat e il bulgaro Dimitar Danchev.