I tornei di realtà virtuale entrano nei casinò

0
784

IGT (International Game Technology) e Boyd Gaming portano i giochi di realtà virtuale all’interno dei casinò statunitensi. 

La realtà virtuale ed i suoi giochi entrano all’interno delle case da gioco statunitensi con delle specifiche zone ad essa dedicate. Questa nuova area del “The Orleans Hotel and Casino” di Las Vegas, rappresenta la prima installazione in assoluto di IGT all’interno di un casinò e la prima offerta per questo genere di intrattenimento da parte della proprietà Boyd Gaming.

La Virtual Zone di IGT è un’arena per tornei di VR (Virtual Reality) progettata specificatamente per i casinò. Consente ai giocatori di competere l’un l’altro per premi in “Slot Dollars”, a squadre o individualmente. I primi due giochi lanciati sono quelli di tiro con l’arco, SiegeVR e ArcheryVR.
Lo scopo è quello di difendere un castello sparando frecce virtuali contro le orde di assassini che tenteranno di assalire i cancelli. I punteggi sono ovviamente calcolati in base al numero di nemici abbattuti e permettono di raggiungere i premi denominati “Slot Dollars”.

I tornei SiegeVR coinvolgono squadre formate da due persone, con quota d’iscrizione di $30 e premio, per il punteggio più alto giornaliero, di $300 in “Slot Dollars”. Gli ArcheryVR sono i tornei individuali, con ingresso a $10 e montepremi in palio di $125. Gli “Slot Dollars” devono essere usufruiti entro le 48h tra i giochi offerti dal casinò.

I tornei sono già disponibili presso il casinò tutti i giorni e la Virtual Zone starà sicuramente al “The Orleans Hotel and Casino” fino a giugno.

La realtà virtuale è una tecnologia emergente, che tocca il settore dei giochi d’abilità. Gli obiettivi non potranno che essere aiutare i Casinò a guadagnare nuove fette di clientela, che mai sarebbero in precedenza all’interno dei locali. Stay Tuned…