SHR Bowl 2018: Justin Bonomo vola nel day 2, Negreanu non molla a 14 left

0
770

[RexpansiveSection section_name=”” color_bg_section=”” image_bg_section=”” id_image_bg_section=”” video_bg_url_section=”” video_bg_id_section=”” video_bg_url_vimeo_section=”undefined” dimension=”full” margin=”” layout=”fixed” block_distance=”0″ full_height=”” custom_classes=”” section_width=”” responsive_background=””][RexpansiveBlock id=”block_0_0″ type=”text” col=”1″ row=”1″ size_x=”12″ size_y=”2″ color_bg_block=”” image_bg_block=”” id_image_bg_block=”” type_bg_block=”” video_bg_id=”” video_bg_url=”” video_bg_url_vimeo=”” photoswipe=”” linkurl=”” image_size=”” overlay_block_color=”” zak_background=”” zak_title=”” zak_side=”” zak_icon=””]

Il “$300.000 Super High Roller Bowl 2018” completa il giro di boa anche nel day 2 e restano in 14 a giocarsi la prima moneta da 5 milioni di dollari. Justin Bonomo è in fuga, ma il field è zeppo di campioni. 

Un lunghissimo day 2 al Casinò Aria di Las Vegas riduce a 14 unità la truppa nel “SHR Bowl 2018“. Justin Bonomo sarà l’uomo da battere dopo un clamoroso day 2. Si prende diversi scalpi e fra questi spicca quello di Fedor Holz. Nella mano che porta all’eliminazione del tedesco, Bonomo centra un flush maggiore rispetto a quello di Holz e incassa un pot da oltre 2 milioni. Da quel momento in poi, l’americano fa storia a se e imbusta 2.144.000 chips. 

Un day 2 senza gloria anche per i vari Phil Ivey,Dan Smith, Bryn Kenney, Kathy Lehne e Brandon Adams. Chi invece non molla è Daniel Negreanu. Dopo un day 1 da record il canadese, rallenta il ritmo e si tiene in scia ai migliori della classe. “Kid Poker” lo ritroveremo con 1.515.000 pronto a sferrare il colpo decisivo verso la zona premi, quando mancano sette eliminazioni allo scoppio della bolla. Alle spalle di Bonomo invece, scalpita un mai domo Stephen Chidwick (1.983.000). 

In corsa c’è anche il campione in carica,  Christoph Vogelsang. Il tedesco nella seconda giornata risale la china e con 1.717.000 pezzi si affaccia al day 3 pronto a difendere la corona conquista nell’edizione 2017. Sarebbe il primo a centrare una pazzesca doppietta nella kermesse. Il SHR Bowl 2018 poi, annovera in top 5, anche un pezzo da novanta come Jason Koon. Per l’americano 1.271.000 unità bastano e avanzano per sognare il grande colpo. 

Daniel Negreanu

Completano il field infine, i vari Mikita Badziakouski (1.162.000), Byron Kaverman (606.000),  Steffen Sontheimer (533.000), Nick Petrangelo (330.000), Sam Soverel (230.000) e Sergio Aido (198.000).  Il gioco riprende alle 12.00 locali, le 21.00 in Italia, con il livello 15: 6.000-12.000 ante 12.000.

Il count: 

  1. Justin Bonomo 2,144,000
  2. Stephen Chidwick  1,983,000
  3. Seth Davies  1,754,000
  4. Christoph Vogelsang 1,717,000
  5. Daniel Negreanu  1,515,000
  6. Jason Koon 1,271,000
  7. Mikita Badziakouski  1,162,000
  8. Kahle Burns 608,000
  9. Byron Kaverman  606,000
  10. Steffen Sontheimer 533,000
  11. Nick Petrangelo  330,000
  12. Matt Hyman 328,000
  13. Sam Soverel 230,000
  14. Sergio Aido 198,000

[/RexpansiveBlock][/RexpansiveSection]