WSOP 2018: azzurri game over nel 6-max, Anderson vs Kassela per il Championship

0
712

[RexpansiveSection section_name=”” color_bg_section=”” image_bg_section=”” id_image_bg_section=”” video_bg_url_section=”” video_bg_id_section=”” video_bg_url_vimeo_section=”undefined” dimension=”full” margin=”” layout=”fixed” block_distance=”0″ full_height=”” custom_classes=”” section_width=”” responsive_background=””][RexpansiveBlock id=”block_0_0″ type=”text” col=”1″ row=”1″ size_x=”12″ size_y=”2″ color_bg_block=”” image_bg_block=”” id_image_bg_block=”” type_bg_block=”” photoswipe=”” linkurl=”” zak_background=”” zak_title=”” zak_side=”” zak_icon=””]

Si chiude la corsa italiana nel “$5.000 6-Max” alle WSOP 2018: Davide Suriano e Daniele Guidetti alzano bandiera bianca, con il secondo che si consola a premio. Intanto serviranno i supplementari in heads up fra Calvin Anderson e Frank Kassela nel Razz Championship.

Uno a premio e l’altro no. Per gli azzurri il “$5.000 6-max”, alle WSOP 2018, si chiude così. Davide Suriano è eliminato poco prima dello scoppio della bolla, mentre Daniele Guidetti lotta, resiste e poi si arrende al 51° posto. Per lui oltre 9 mila dollari di premio. Insomma il day 2 dell’evento#58 non ci regala particolari gioie. 

La seconda giornata ha visto la chiusura delle registrazioni tardive e così sono 621 i paganti per un prize pool di 2.887.580 dollari. 94 coloro che finiranno a premio e si va dalla ricompensa minima di 7.390$ fino alla prima pesantissima moneta: 616.302 dollari. A fine day 2 sono 27 i giocatori che si assicurano la permanenza nel torneo.

Se la leadership è tutta per Andrew Graham con 1.403.000, alle sue spalle non mancano i big. Proveranno la rimonta i vari Sergio Aido (744.000), Stefan Huber (596.000), Greg Merson (584.000), Jean Robert Bellande (440.000), Martin Finger (304.000) e Sylvain Loosli (288.000). 

Intanto il “$10.000 Razz Championship” non trova il suo campione. Infatti non sono bastate 13 ore di gioco nel final day per l’assegnazione del bracciale. A notte fonda arriva lo stop alle WSOP 2018 e la volata per il titolo è rimandata alle 14.00 locali. A contendersela Calvin Anderson e Frank Kassela

Il primo non ha bisogno di presentazioni. E’ uno dei fenomeni dell’online (ben 13 titoli COOP su Pokerstars.com, fra ICOOP, SCOOP e TCOOP), l’altro invece è forse meno noto al grande pubblico. Player della vecchia scuola e grande giocatore di varianti, ha collezionato in carriera già tre braccialetti e punta al quarto. 

Anderson dal canto suo ne ha vinto uno nel 2014 e ora sogna il secondo alloro al Rio di Las Vegas. E i favori del pronostico vertono tutti a favore di Calvin. Anderson infatti ha messo dentro la busta 4.585.000 chips, mentre Kassela si ferma a 1.370.000. Servirà la rimonta a Frank sulla strada che porta al bracciale. Chi vince incassa 309.220 dollari, con il runner up che si consola con 191.111 dollari. 

 

[/RexpansiveBlock][/RexpansiveSection]