WSOP 2018: Sammartino a valanga nel Mixed, Pescatori si tiene in media a 51 left

0
700

[RexpansiveSection section_name=”” color_bg_section=”” image_bg_section=”” id_image_bg_section=”” video_bg_url_section=”” video_bg_id_section=”” video_bg_url_vimeo_section=”undefined” dimension=”full” margin=”” layout=”fixed” block_distance=”0″ full_height=”” custom_classes=”” section_width=”” responsive_background=””][RexpansiveBlock id=”block_0_0″ type=”text” col=”1″ row=”1″ size_x=”12″ size_y=”2″ color_bg_block=”” image_bg_block=”” id_image_bg_block=”” type_bg_block=”” photoswipe=”” linkurl=”” zak_background=”” zak_title=”” zak_side=”” zak_icon=””]

Dario Smmartino e Max Pescatori accendono lo spettacolo nel “$2.500 Mixed Big Bet”, alle WSOP 2018. I due azzurri staccano il pass per il day 2, con Sammartino al secondo posto e Max in average. 

Due pezzi da novanta. L’Italia cala gli assi alle WSOP 2018 e precisamente nell’evento#40. Dario Sammartino e Max Pescatori Il campano si erge a protagonista con 117.650 gettoni e si prende la seconda piazza nel count. Il milanese invece naviga a quota 44.500 chips e prosegue il suo placido cammino. 

Insomma un day 1 da incorniciare per i nostri colori, soprattutto alla luce di Dario. Ormai Sammartino si è aperto totalmente alle varianti e lo dimostra proprio nel “$2.500 Mixed Big Bet” dove si disimpegna alla grande nelle sette varianti proposte. Max a sua volta conferma un variantista di primo ordine e non a caso i quattro bracciali vinti in carriera arrivano proprio da quei giochi che non sono il texas hold’em. 

Field di spessore nell’evento#40 con tutti i più foti giocatori nella mischia. In 205 hanno risposto presente per un prize pool che raggiunge 461,250 dollari da ripartire in 31 posizioni a premio. Cash minimo di 3.777$ fino a raggiungere i 122.138 dollari che intascherà il campione assieme al bracciale. Inedito chipleader a fine day 1, con 51 players left.

Dario Sammartino

Si tratta di Naoya Kihara con 119.700 unità. Il giapponese probabilmente non è un nome molto conosciuto dal grande pubblico, ma ha un bracciale nel proprio palmares: vinse infatti nel 2012. Nella top ten spuntano anche le sagome di John Hennigan (11.850), Jeff Lisandro (90.000), John Racener (88.400), Brandon Shack-Harris (84.100) e Stuart Rutter (77.250). 

La top 10 del count:

  1.  Naoya Kihara  119,700
  2.  Dario Sammartino 117,650
  3.  Scott Bohlman  114,000
  4.  John Hennigan  111,850 Amazon
  5.  Jeff Lisandro 90,450
  6.  Daniel Harmetz  100,000
  7.  John Racener 88,400
  8.  Brandon Shack-Harris  84,100
  9.  Stuart Rutter  77,250
  10.  Aaron Rogers 73,325
 

[/RexpansiveBlock][/RexpansiveSection]