James Obst dice addio al Poker: vuol diventare un tennista e punta a Wimbledon

0
736

[RexpansiveSection section_name=”” color_bg_section=”” image_bg_section=”” id_image_bg_section=”” video_bg_url_section=”” video_bg_id_section=”” video_bg_url_vimeo_section=”undefined” dimension=”full” margin=”” layout=”fixed” block_distance=”0″ full_height=”” custom_classes=”” section_width=”” responsive_background=””][RexpansiveBlock id=”block_0_0″ type=”text” col=”1″ row=”1″ size_x=”12″ size_y=”2″ color_bg_block=”” image_bg_block=”” id_image_bg_block=”” type_bg_block=”” photoswipe=”” linkurl=”” zak_background=”” zak_title=”” zak_side=”” zak_icon=””]

James Obst dice addio al Poker. Il top player australiano, vuol coronare un sogno mai confessato prima: diventare un tennista professionista e prendere parte alla prossima edizione di Wimbledon. 

Niente è impossibile a questo mondo e soprattutto sognare non costa niente. Diciamo che il sogno di James Obst è di quelli difficili da realizzare. Dai tavoli virtuali e live, al campo da tennis. Dalle chips e le carte, alle palline e alla racchetta. Insomma il passo non è facile e neanche di quelli che si vedono tutti i giorni. 

Eppure l’australiano sembra deciso a provarci. E non per scommessa o per qualche pazza side bet. Ma per il semplice istinto, che lo ha guidato prima nell’olimpo de grandi campioni del poker e che spera adesso lo possa catapultare nel Tennis che conta. A 28 anni è un pò dura, ma sicuramente faremo il tifo per lui. Obiettivo di Obst, prendere parte alla prossima edizione di Wimbledon. Un anno esatto per provarci e avvicinarsi alle qualificazione, del più antico torneo al mondo. 

Una notizia che ovviamente ha attirato la curiosità di tutti. Va detto che fin da bambino James Obst ha giocato a Tennis, raggiungendo livelli importanti. Poi a 16 anni, continui problemi alla schiena, uniti a diversi infortuni lo hanno costretto a desistere in questo percorso. Ma a quanto pare non è stato un addio, ma solo un arrivederci. 

Nel frattempo il  ragazzo di Adelaide che sognava di imitare i vari Sampras, Feder e soci, ha conosciuto il poker. E da quel momento si è lanciato nella nuova sfida. Oltre tre milioni di dollari vinti dal vivo, a cui vanno sommati altri 5 milioni di bigliettoni vinti nell’online. Titoli importanti, fra cui WCOOP, SCOOP e un bellissimo bracciale shippato alle World Series Of Poker. Non ultimo, l’ennesima deep run nel main event WSOP 2018, dove la sua corsa si è fermata al 46° posto per 156.000 dollari. 

La sua ultima apparizione quindi al “Rio”, o comunque l’ultima prima della pausa in vista della nuova avventura. Obst è così imprevedibile che non ci sarebbe da stupirsi se tornasse su i suoi passi. Ora però l’australiano si concentra esclusivamente sul tennis e sulla prossima edizione di Wimbledon. Le basi ci sono e lui è deciso a fare sul serio. Certo rimettersi in gioco a 28 anni, in uno sport che richiede un fisico perfetto non è proprio una passeggiata. 

James Obst ha ammesso di aver superato i problemi fisici che 12 anni fa lo hanno costretto a fermarsi nel tennis e ora vuol recuperare il tempo perso. Intende lavorare sul fisico e lo deve fare a tempo pieno, senza tante distrazioni. Sa bene che a 28 anni anche il minino particolare è importante, unito ad una tecnica che lo aveva candidato da giovanissimo come una delle possibili stelle del tennis australiano. E allora caro James, buona fortuna, con la speranza di vederti in campo nella prossima edizione di Wimbledon. 

[/RexpansiveBlock][/RexpansiveSection]