Vornicu doppietta e record di ring alle WSOPC, Ivey ci sarà alle WSOP 2018

0
741

[RexpansiveSection section_name=”” color_bg_section=”” image_bg_section=”” id_image_bg_section=”” video_bg_url_section=”” video_bg_id_section=”” video_bg_url_vimeo_section=”undefined” dimension=”full” margin=”” layout=”fixed” block_distance=”0″ full_height=”” custom_classes=”” section_width=”” responsive_background=””][RexpansiveBlock id=”block_0_0″ type=”text” col=”1″ row=”1″ size_x=”12″ size_y=”2″ color_bg_block=”” image_bg_block=”” id_image_bg_block=”” type_bg_block=”” video_bg_id=”” video_bg_url=”” video_bg_url_vimeo=”” photoswipe=”” linkurl=”” image_size=”” overlay_block_color=”” zak_background=”” zak_title=”” zak_side=”” zak_icon=””]

Valentin Vornicu allunga il suo personale record di ring nella storia delle WSOPC, grazie anche alla doppietta di successi nella tappa di New Orleans. Intanto Phil Ivey conferma la sua presenza alle WSOP 2018. 

Non saranno importanti come i bracciali in palio alle WSOP 2018, ma vincere un ring alle WSOPC è sempre un risultato di spessore. Pensate allora se il giocatore in questione ne ha già messi 12 alle dita. Un numero impressionante. Valentin Vornicu si conferma l’uomo simbolo del circuito americano e nella tappa di New Orleans cala una pazzesca doppietta. Per sei mesi ha condiviso il primo posto, in questa speciale classifica, con  Maurice Hawkins: entrambi a quota 10.

Poi, l’uno-due micidiale che rilancia il player di origini romene in fuga solitaria. E pensare che siamo solo all’inizio della tappa di New Orleans. Infatti Vornicu ha shippato l’evento#1 e l’evento#3. Nel torneo di apertura ha avuto la meglio su un field oceanico, composto da 1.340 giocatori. Un successo enorme per le WSOPC in questo “$365 NLH Opening“. Valentin ha sbaragliato la concorrenza, mettendo le mani su 64.205 dollari.

Qualche ora di riposo e poi via dentro all’evento#3, il “$365 NLH“. Il 34enne ne ha messi in riga 349, ritirando alle casse altri 24.084 dollari. Insomma in appena due eventi incassa quasi 85 mila bigliettoni, toccando quota 12 ring in carriera, per il record assoluto. 

Intanto in vista delle WSOP 2018 arriva la conferma della presenza di Phil Ivey. Dieci bracciali vinti in carriera da “Sua Maestà”, che negli ultimi anni però aveva snobbato la kermesse di Las Vegas, rimanendo inchiodato ai tavoli di high stakes a Macao. Si annuncia quindi un ritorno in pompa magna per Ivey, nella manifestazione che lo ha fatto conoscere al mondo intero.

Phil Ivey fresco campione al Triton Series

Tramite Pokernews.com, il 10 volte campione WSOP, ha rilasciato un’intervista dove conferma il suo ritorno a tempo pieno per le WSOP 2018. L’ultimo ITM al “Rio” risale all’edizione 2014. Dunque ci attende una caldissima estate sotto il sole di Las Vegas e chissà che un rigenerato Ivey non torni a mettere al polso quel bracciale che manca adesso da tanto e troppo tempo. 

 

[/RexpansiveBlock][/RexpansiveSection]