WSOP 2018: Benelli, Sammartino e Isaia decollano, intanto Ivey vola nel main

0
427

[RexpansiveSection section_name=”” color_bg_section=”” image_bg_section=”” id_image_bg_section=”” video_bg_url_section=”” video_bg_id_section=”” video_bg_url_vimeo_section=”undefined” dimension=”full” margin=”” layout=”fixed” block_distance=”0″ full_height=”” custom_classes=”” section_width=”” responsive_background=””][RexpansiveBlock id=”block_0_0″ type=”text” col=”1″ row=”1″ size_x=”12″ size_y=”2″ color_bg_block=”” image_bg_block=”” id_image_bg_block=”” type_bg_block=”” photoswipe=”” linkurl=”” zak_background=”” zak_title=”” zak_side=”” zak_icon=””]

Italia da urlo alle WSOP 2018. Nel main event gli azzurri continuano a dare spettacolo e anche nel day 2B i nostri giocatori sono protagonisti. In attesa del count ufficiale, Benelli e Sammartino volano nelle zone nobili. Impressionate Phil Ivey. 

Il torneo dei sogni. Nel main event WSOP 2018, 32 italiani hanno ripreso posto ai tavoli per la discesa verso il day 3. In attesa dei dati ufficiali, c’è Andrea Benelli che svetta nel count azzurro con 376.900 gettoni. Bene anche Fiodor Martino con 357.100 pezzi e alle sua spalle prova a farsi vedere Dario Sammartino. Per il player campano uno stack che dovrebbe aggirarsi a quota 310.000 unità. 

Non smette di sognare nemmeno Marco Iodice con 284.600 fiches. Alessio Isaia è sempre sul pezzo e imbusta 200.000 chips. Se i giovani regalano gioie, anche per la Old School c’è di che gioire. Infatti Salvatore Bonavena accumula 151.200 gettoni e intasca il pass per il day 3.

Al momento l’unico che soffre con pochissime chips è Andrea Vinci a quota 38.000. 19 big blinds però, in un evento del genere, possono bastare per mettere in piedi la grande rimonta. Federico Petruzzelli è vittima a sua volta di un cooler pesantissimo. Il siciliano setta la sua coppia di jacks, ma non basta vs set di Kings del rivale. Un’eliminazione che lascia il segno. 

Per quanto riguarda le stelle straniere, la copertina del day 2B è tutta per Phil Ivey. Il 10 volte campione alle WSOP infatti, sale nella top 10 di giornata con l’astronomico stack di 434.200 chips. A quattro anni di distanza dall’ultima apparizione nel campionato del mondo, Ivey sembra deciso a conquistare un grande risultato. 

Phil Ivey

Al day 3 ci vanno anche Phil Hellmuth (162.700), Ivan Luca (339,900), Jan-Eric Schwippert (338,600), Ludovic Geilich (333,900) e Cliff Josephy (285,400). In 3.480 sono tornati per il day 2B e in 1.700 avanzano alla terza giornata. 

Più tardi i numeri e le cifre ufficiali del day 2B

[/RexpansiveBlock][/RexpansiveSection]