Sulle WSOP 2018 l’incubo dello sciopero: a Las Vegas 50.000 lavoratori pronti a fermarsi

0
727

[RexpansiveSection section_name=”” color_bg_section=”” image_bg_section=”” id_image_bg_section=”” video_bg_url_section=”” video_bg_id_section=”” video_bg_url_vimeo_section=”undefined” dimension=”full” margin=”” layout=”fixed” block_distance=”0″ full_height=”” custom_classes=”” section_width=”” responsive_background=””][RexpansiveBlock id=”block_0_0″ type=”text” col=”1″ row=”1″ size_x=”12″ size_y=”2″ color_bg_block=”” image_bg_block=”” id_image_bg_block=”” type_bg_block=”” video_bg_id=”” video_bg_url=”” video_bg_url_vimeo=”” photoswipe=”” linkurl=”” image_size=”” overlay_block_color=”” zak_background=”” zak_title=”” zak_side=”” zak_icon=””]

L’incubo di un mega sciopero aleggia sullo sfondo delle WSOP 2018. A cinque giorni esatti dallo start ben 50.000 lavoratori potrebbero incrociare le braccia a Las Vegas e mettere a grave rischio lo start della manifestazione. 

Correva l’anno 1984 e ben 30.000 lavoratori dei casinò di Las Vegas si fermarono per protestare contro i mancati rinnovi dei contratti sindacali. Per 9 settimane la città del peccato fu come paralizzata e decine di milioni di dollari furono persi dai casinò. A distanza di 34 anni, quell’incubo potrebbe essere nuovamente realtà. E se nel 1984 lo scioperò fu nel periodo febbraio-marzo, quello attuale è pronto a scattare dal 1 giugno, esattamente 48 ore dopo lo start delle WSOP 2018

Insomma c’è tensione nell’aria a Las Vegas. Ben 50.000 lavoratori dei Casinò sono pronti a fermarsi e oltre a creare un danno alle aziende stesse, metterebbero a serio pericolo lo svolgimento appunto delle WSOP 2018. Le World Series of Poker prendono il via il 30 maggio e si chiuderanno solo il 20 luglio. Ma se nel frattempo non ci sarà un accordo o una tregua fra le parti, sarà dura portare in fondo la kermesse senza problemi. 

Il 31 maggio infatti scade  il contratto per 50.000 lavoratori.L’accordo per il rinnovo dei contratti non è stato raggiunto ancora e molti lavoratori iscritti al sindacato hanno minacciato di incrociare le braccia. Fra le richieste del nuovo contratto c’è l’aumento del salario minimo, maggior sicurezza sui luoghi di lavoro e tutela per le molestie sessuali. Se tale contratto non venisse accolto da parte dei casinò, si arriverebbe ad un braccio di ferro che paralizzerebbe la città e il suo fiorente mercato legato ai casinò. 

Wsop 2018 Las Vegas novità

Per il momento nessuno si lancia in previsioni su quello che realmente può accadere dal 1 giugno. Certo che uno stop generale, sarebbe un colpo basso anche per le WSOP 2018. Mai nella loro storia le WSOP hanno avuto intoppi o incidenti di percorso di questo calibro. Sarebbe “una prima volta” da cerchiare con la matita rossa. 

[/RexpansiveBlock][/RexpansiveSection]