Triton SHR: Phil Ivey da urlo in Montenegro, shippa lo short deck per 604.977 dollari

0
741

[RexpansiveSection section_name=”” color_bg_section=”” image_bg_section=”” id_image_bg_section=”” video_bg_url_section=”” video_bg_id_section=”” video_bg_url_vimeo_section=”undefined” dimension=”full” margin=”” layout=”fixed” block_distance=”0″ full_height=”” custom_classes=”” section_width=”” responsive_background=””][RexpansiveBlock id=”block_0_1″ type=”text” col=”1″ row=”1″ size_x=”12″ size_y=”2″ color_bg_block=”” image_bg_block=”” id_image_bg_block=”” type_bg_block=”” video_bg_id=”” video_bg_url=”” video_bg_url_vimeo=”” photoswipe=”” linkurl=”” image_size=”” overlay_block_color=”” zak_background=”” zak_title=”” zak_side=”” zak_icon=””]

Phil Ivey sa solo vincere ai tavoli da poker. Il player americano regala spettacolo ed emozioni nel Triton Super High Roller, battendo Dan Cates in heads up nello Short Deck. 

Si scrive Phil Ivey e si legge fuoriclasse. Non esistono altri aggettivi per descrivere la forza di questo giocatore che da oltre 15 anni vive sulla cresta dell’onda. Ha scritto la storia del poker live ed online, la continua a scrivere e crediamo che lo farà ancora per tanti anni. L’ultima impresa di Phil arriva direttamente dal “Maestral Resort & Casino” di Budva in Montenegro. Al Triton Series Super High Roller brilla la sua stella. 

Può essere il texas hold’em oppure alcune sue varianti, ma Phil Ivey non fa sconti. Infatti shippa il “$32.000 Short Deck“. Si tratta di una variante nata a Macao negli anni scorsi e che Ivey ha imparato subito. Discende appunto dal texas hold’em e invece delle classiche 52 carte, nel mazzo ce ne sono solo 36. In 61 hanno risposto presente all’appello per quasi 1.800.000 dollari di prize pool. 

Phil Ivey

In nove finiscono “In the Money” con cash minimo da 60 mila dollari fino a toccare i 604.977 riservati al campione. Il day 1 si chiude con lo scoppio della bolla. Così nell’ultimo giorno di gara si gioca esclusivamente per il titolo, con Phil Ivey e Dan Cates che prendono il largo. Al quarto posto si chiude l’avventura di Jason Koon e il duello finale sarà appunto fra Ivey e “jugleman12“. Phil però non fa sconti e vince per 604.977 dollari. 

Il payout

  1. Phil Ivey United States $604,977
  2. Dan Cates United States $407,505
  3. Gabe Patgorski United States $246,745
  4. Jason Koon United States $169,932
  5. Furkat Rakhimov Russia $116,939
  6. Ivan Leow Malaysia $87,768
  7. Alan Sass United States $71,336
  8. Wai Kin Yong Malaysia $62,164
  9. Mikhail Smirnov Russia $60,253

[/RexpansiveBlock][/RexpansiveSection]