WSOP 2018: Sammartino e Suriano subito out nell’heads up, Volpe fa tris di bracciali

0
706

[RexpansiveSection section_name=”” color_bg_section=”” image_bg_section=”” id_image_bg_section=”” video_bg_url_section=”” video_bg_id_section=”” video_bg_url_vimeo_section=”undefined” dimension=”full” margin=”” layout=”fixed” block_distance=”0″ full_height=”” custom_classes=”” section_width=”” responsive_background=””][RexpansiveBlock id=”block_0_0″ type=”text” col=”1″ row=”1″ size_x=”12″ size_y=”2″ color_bg_block=”” image_bg_block=”” id_image_bg_block=”” type_bg_block=”” video_bg_id=”” video_bg_url=”” video_bg_url_vimeo=”” photoswipe=”” linkurl=”” image_size=”” overlay_block_color=”” zak_background=”” zak_title=”” zak_side=”” zak_icon=””]

Dario Sammartino e Davide Suriano escono di scena nel day 1 del Championship Heads up alle WSOP 2018. Paul Volpe invece vince l’evento e si porta a quota tre bracciali in carriera. Tempo di final table per il Colossus. 

Alle WSOP 2018 gli eventi si accavallano senza sosta e soprattutto mettono sul piatto braccialetti prestigiosi. Ne sa qualcosa Davide Suriano, che nel 2014 fu capace di vincere il “$10,000 Heads-Up No-Limit Hold’em Championship“, ma che stavolta è costretto ad alzare bandiera bianca. Nonostante la vittoria al primo turno contro Joao Viera, l’azzurro si arrende nello step successivo contro Daniel McAulay

Peggio ancora è andata a Dario Sammartino che saluta nel primo round vs Nicolai Morris. Alla fine sono 16 i giocatori che staccano il pass per gli ottavi, l’ultimo turno prima dello scoppio della bolla. Infatti a premio ci finiranno in 8 con un mini cash di 32.174$ fino a toccare i 192.472 bigliettoni riservati al campione. In tutto sono stati 114 a lanciarsi nella mischia e per un montepremi di 1.071.600$. 

Se per gli azzurri la strada si è chiusa subito, proseguono le avventure di Niall Farrell, Justin Bonomo, Jason Mo, Scott Seiver e Jan-Eric Schwippert solo per citarne alcuni. Ci attende un super day 2 per l’evento#16, uno dei più ambiti alle WSOP 2018. 

Intanto Paul Volpe fa calare il sipario nell’evento#10. L’americano vince il $10,000 Omaha Hi-Lo 8 or Better Championship“ e si assicura il terzo bracciale in carriera. Niente da fare per il favorito della vigilia Eli Elezra. Partito al comando del count, non è riuscito a centrare il quarto alloro alle WSOP e si ferma in seconda piazza per 258,297 dollari. Volpe invece festeggia il trionfo con un assegno da 417.921 bigliettoni. 

Eli Elezra

Infine, sempre alle WSOP 2018, il “$565 The Colossus” ha raggiunto il tavolo finale. Fra i 9 giocatori che lotteranno per un primo premio da 1 milione di dollari, c’è John Racener. Il N9 2010 è in ritardo nel count con 3.540.000 gettoni. Il comando è invece tutto per Sang Liu che prova la fuga con 18.205.000. Attenzione a Scott Margereson: il britannico riparte dalla seconda piazza con 13.855.000. Si chiude al 16° posto invece la straodinaria cavalcata dell’ultimo azzurro in gara. Maurizio Fisicaro incassa 27.500 dollari di ricompensa. 

Il payout dell’evento#10: 

  1.  Paul Volpe United States $417,921
  2.  Eli Elezra United States $258,297
  3.  Adam Coats United States $181,374
  4.  Kyle Miaso United States $129,648
  5.  Viacheslav Zhukov Russia $94,730
  6.  Dustin Dirksen United States $69,971

[/RexpansiveBlock][/RexpansiveSection]