WSOP 2018: super Iodice ed Isaia stende Negreanu, quasi record con 7.874 paganti

0
724

[RexpansiveSection section_name=”” color_bg_section=”” image_bg_section=”” id_image_bg_section=”” video_bg_url_section=”” video_bg_id_section=”” video_bg_url_vimeo_section=”undefined” dimension=”full” margin=”” layout=”fixed” block_distance=”0″ full_height=”” custom_classes=”” section_width=”” responsive_background=””][RexpansiveBlock id=”block_0_0″ type=”text” col=”1″ row=”1″ size_x=”12″ size_y=”2″ color_bg_block=”” image_bg_block=”” id_image_bg_block=”” type_bg_block=”” video_bg_id=”” video_bg_url=”” video_bg_url_vimeo=”” photoswipe=”” linkurl=”” image_size=”” overlay_block_color=”” zak_background=”” zak_title=”” zak_side=”” zak_icon=””]

Che spettacolo gli azzurri nel day 1C del main event WSOP 2018. In attesa del count ufficiale, Marco Iodice è il migliore dei nostri. Avanzano anche Petruzzelli, Isaia, Sammartino, Mosca, Bonavena, Rocci e Vinci. 

Il main event ci rimette in carreggiata. Alle WSOP 2018, dopo un day 1B da favola, anche il day 1C conferma il trend. I giocatori italiani volano nel campionato del mondo. In attesa di avere il count definitivo, sono tanti gli spunti che riguardano i nostri giocatori. Marco Iodice dovrebbe essere a tutti gli effetti il miglior azzurro in questo flight con 176.600 chips. 

Vola anche Federico Petruzzelli con 112.600 gettoni, mentre Alessio Isaia sale sul gradino più basso del podio virtuale per il count italiano. Il player piemontese infatti imbusta 102.200 pezzi e vanta anche l’eliminazione di Daniel Negreanu. Il nostro giocatore sembra destinato a soccombere con 10-10 vs J-J, ma un 10 al flop lo lancia in orbita e per Negreanu c’è l’addio amaro al torneo. 

Non vuole essere da meno Dario Sammartino. Il napoletano si porta a quota 97.600 e guarda con fiducia alla seconda giornata. Un day 1C che pare prima stregato e poi paradisiaco per Enrico Mosca. Il torinese infatti vive alti e bassi e poi nel finale, trova il guizzo per chiudere a 90.000. Passano al day 2B anche Salvatore Bonavena (78.900), Andrea Rocci (70.000) e Andrea Vinci (35.000). Speriamo che il count ufficiale possa infoltire la pattuglia azzurra. 

Intanto il main event fa registrare quote altissime alle WSOP 2018. Con 7.874 paganti diventa il secondo field di sempre, dopo quello dei record nel 2006. Il singolo day 1C, con 4.571 paganti è il più grande di sempre nella storia del campionato del mondo. 

Phil Ivey

Il montepremi di 74.015.600 dollari è diviso in 1.182 posizioni “In the Money” con un cash minimo di 15.000$ fino alla prima moneta da 8.800.000 bigliettoni. Fra i volti noti, staccano il pass per il day 2B i vari Patrik Antonius (208.700), Chino Rheem (149,500), Phil Ivey (92,300), Phil Hellmuth (63,700), Martin Jacobson (38,400), Jonathan Duhamel (17,500) e Joe Cada (16,500).

Aggiornamento ore 15.10

E’ uscito finalmente il count ufficiale del day 1C. Sono 32 gli italiani che superano il terzo ed ultimo flight. Ci sono molte novità e tutte positive. 

  • Fabrizio D’Agostino 234.900
  • Fiodor Martino 211.400
  • Marco Iodice 176.600
  • Giuliano Bendinelli 155.500
  • Federico Butteroni 115.500
  • Federico Petruzzelli 112.800
  • Antonio Buonanno 103.100
  • Alessio Isaia 102.800
  • Leonardo Drago 98.000
  • Dario Sammartino 97,700
  • Enrico Mosca 90.000
  • Daniele Primerano 90.000
  • Davor Lanini 88.400
  • Andrea Benelli 86.600
  • Salvatore Bonavena 78.900
  • Andrea Buonocore 73.900
  • Lorenc Puka 70.500
  • Andrea Rocci 70.300
  • Leonardo Romeo 66.000
  • Fabrizio Nolano 63.400
  • Perati Muhamet 62.900
  • Micky Blasi 61.300
  • Alessandro Massa 60.600
  • Salvatore Salzano 56.100
  • Alessio Peciarolo 52.600
  • Salavatore Pugliese 47.500
  • Antonio Venneri 39.200
  • Maurizio Saieva 38.200
  • Daniele Guidetti 35.900
  • Andrea Vinci 34.800
  • Miguel Cieri 34.300
  • Pasquale Vinci 33.600
  • Davide Pedretti 28.400
  • Andrea Tropea 10.600

 

[/RexpansiveBlock][/RexpansiveSection]