Wimbledon, le semifinali ATP

0
737

[RexpansiveSection section_name=”” color_bg_section=”” image_bg_section=”” id_image_bg_section=”” video_bg_url_section=”” video_bg_id_section=”” video_bg_url_vimeo_section=”undefined” dimension=”full” margin=”” layout=”fixed” block_distance=”0″ full_height=”” custom_classes=”” section_width=”” responsive_background=””][RexpansiveBlock id=”block_0_0″ type=”text” col=”1″ row=”1″ size_x=”12″ size_y=”2″ color_bg_block=”” image_bg_block=”” id_image_bg_block=”” type_bg_block=”” video_bg_id=”” video_bg_url=”” video_bg_url_vimeo=”” photoswipe=”” linkurl=”” image_size=”” overlay_block_color=”” zak_background=”” zak_title=”” zak_side=”” zak_icon=””]

Alle 14:00 Kevin Anderson – John Isner, ore 16:00 per la finale anticipata tra Novak Djokovic – Rafa Nadal

Al The Championship grande attesa per quella che si può definire una finale anticipata tra Djokovic e Nadal: per il serbo la prima semifinale in un Major 2018 grazie al 3-1 su Nishikori ai quarti. Lo attende Rafa Nadal, il #1 al mondo pronto a bissare il trionfo del Roland Garros sull’erba di Wimbledon. Antipasto succoso dalle 14 con Anderson-Isner, il sudafricano pronto per la finale dopo aver eliminato re Roger Federer.
Entrambi gli incontri si giocano sulla quota di parità di 1,90!
Ieri nessuna sorpresa nel board WTA, con i successi di Angelique Kerber e Serena Williams. La finale di domani alle 15, due anni dopo il precedente del 2016 che vide vincere la statunitense.

Kevin Anderson – John Isner (1.90-1.90). Alle 14 va in campo la sfida dei lunghi, tra due dei più alti tennisti del panorama mondiale: Kevin Anderson (203cm) e John Isner (205cm). L’atleta sudafricano sembra essere in una condizione invidiabile, testimoniata dalla grande rimonta su Re Roger Federer. Sotto 2-0 con lo svizzero a giocarsi il match point, Anderson tiene botta e esce alla distanza, strappando un 3-2 memorabile (le quote di partenza assegnavano 1.07-10.00… sul 2-0 per Federer potete immaginare!). Resta da capire se le oltre 4 ore del quarto di finale siano state smaltite, per poter così bissare la finale agli US Open.

Molto buono anche il The Championship di Isner, che forse ha trovato un board favorevole ma che sembra essere in un ottimo momento della sua carriera. Piegati Tsitsipas, Raonic, Bemelmans, Albot e Maden, senza mai perdere il servizio.
Alla quota di 1,90 punteremmo su Kevin Anderson (1.90), Over 3,5 set (1.40) sembra essere una garanzia, Over 44,5 games (1.61) è un’alternativa valida.

Novak Djokovic – Rafa Nadal (1.90-1.90). Va in scena il 52° capitolo della sfida tra il serbo e il maiorchino, che al momento vede in vantaggio Nole per 26-25. Nei quarti di finale, Novak si è imposto su Nishikori con un buon 3-1, con qualche incertezza, mentre Nadal ha dovuto sudare le cosiddette sette camicie per avere la meglio sull’argentino Juan Martin del Potro dopo oltre quattro ore e mezzo di lotta. L’erba non è sicuramente la superficie preferita da Nadal, ma al The Championship è risucito ad imporsi in due occasioni (2008-2010) e sta disputando un 2018 eccellente. Il numero #1 al mondo ha trovato quattro successi su 7 tornei disputati (2 master 1000, Roma e MonteCarlo, l’Open 500 di Barcellona e il Roland Garros), occasione questa per mettere ulteriore distanza tra se e Roger Federer.

Djokovic sembra comunque nella miglior condizione vista negli ultimi due anni. Una vittoria in questo incontro potrebbe portarlo all’undicesimo posto nel ranking, top ten in caso di trionfo in finale con uno tra Anderson e Isner.
Per superficie, possibile stanchezza del tennista spagnolo, saremmo propensi a puntare su un successo di Novak Djokovic (1.90). Il serbo rilancerebbe in pieno la sua carriera sulla scia dei giorni migliori. Anche in questo caso Over 3,5 Set (1.43) sembra una soluzione molto probabile.
Stay Tuned!

[/RexpansiveBlock][/RexpansiveSection]