WSOP 2018: Justin Bonomo sul tetto del mondo, vince anche negli Heads Up

0
714

[RexpansiveSection section_name=”” color_bg_section=”” image_bg_section=”” id_image_bg_section=”” video_bg_url_section=”” video_bg_id_section=”” video_bg_url_vimeo_section=”undefined” dimension=”full” margin=”” layout=”fixed” block_distance=”0″ full_height=”” custom_classes=”” section_width=”” responsive_background=””][RexpansiveBlock id=”block_0_0″ type=”text” col=”1″ row=”1″ size_x=”12″ size_y=”2″ color_bg_block=”” image_bg_block=”” id_image_bg_block=”” type_bg_block=”” photoswipe=”” linkurl=”” zak_background=”” zak_title=”” zak_side=”” zak_icon=””]

Justin Bonomo è campione del mondo nel torneo heads up. Il player americano chiude la sua straordinaria cavalcata con il bracciale alle WSOP 2018, il secondo in carriera. Allunga una striscia di successi pazzesca nel 2018. 

Justin Bonomo è il giocatore dell’anno. Siamo solo a giugno, ma con sei mesi d’anticipo potrebbero già assegnare il titolo all’americano. Difficilmente da qui al tramonto del 2018, qualche altro giocatore riuscirebbe a fare meglio. Ha incassato oltre 14 milioni di dollari in poco meno di sei mesi e per non farsi mancare niente ha vinto anche il bracciale alle WSOP 2018

Le cifre di Justin Bonomo nel 2018 sono davvero pazzesche. Quasi spropositate, vedendo le 8 vittorie raggiunte e i 18In the Money” messi a segno. In pratica, quando gioca lascia sempre il segno. Così è stato nel “$10,000 Heads-Up No-Limit Hold’em Championship” dove il final day ha visto quattro giocatori tornare a combattere per il titolo. Nella prima semifinale Jason McConnon spazza via Juan Pardo Dominguez in sole 18 mani.

Nell’altra sfida invece succede di tutto e il contrario di tutto. Justin Bonomo infatti sembra affondare sotto i colpi di Martijn Gerrits che ha il solo demerito di non aver sferrato il colpo del KO, quando poteva contare su un vantaggio di 8:1. Un vantaggio azzerato dai raddoppi di Bonomo, il quale recupera, sorpassa e poi elimina il suo avversario. 

Justin Bonomo

Una remuntada del genere è soltanto il preludio della possibile vittoria, che in finale arriva in scioltezza per il player a stelle e strisce. Infatti Justin prende il comando del count e dopo una fuga epica, mette KO Jason McConnon. Il britannico è come un pugile stordito e ormai sull’orlo del crollo. Va in allin con Q-9 e Bonomo snappa con 4-4. La coppia tiene e Justin Bonomo è campione per 185 mila dollari, assieme ad un bracciale scintillante. 

Il payout: 

  1.  Justin Bonomo United States $185,965
  2. Jason McConnon United Kingdom $114,933
  3.  Juan Pardo Dominguez Spain $73,179
  4.  Martijn Gerrits Netherlands $73,179
  5.  Jan-Eric Schwippert Germany $31,086
  6.  Mark McGovern United Kingdom $31,086
  7.  Nicolai Morris United States $31,086
  8.  Kahle Burns Australia $31,086

[/RexpansiveBlock][/RexpansiveSection]